NIENTE SOVRANITA’ ALL’ITALIA: PAROLE SEGRETE DI CHURCHILL

27.08.2015 09:49

Riportiamo questo documento in cui il"democratico"Churchill si espriem suill'Italia.

 

 

 

 

2.8.14

NIENTE SOVRANITA’ ALL’ITALIA: PAROLE SEGRETE DI CHURCHILL

il traditore Badoglio (a sinistra) e in mezzo il criminale di guerra Winston Churchill

di Gianni Lannes

 

Ecco un rapporto top secret relativo a una lettera di monsignor William Godfrey, delegato apostolico a Londra, a colloquio con Winston Churchill il 6 novembre 1945.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui di seguito il testo della lettera di sua eccellenza monsignore William Godfrey,delegato apostolico a londra,datata 7 novembre 1945,riferita alla conversazione avvenuta con Churchill il 6 novembre.(Monsi. Godfrey ha incontrato Churchill nel la casa degli amici comuni.La signora della casa,una cattolica,è una conoscenza del delegato apostolico;suo marito,un pro testante,è un membro del British Conservative Party e un amico di Churchill.)

Archivio numero 768.D.v.documenti.36-VII-1362.g.

 

Altamente soddisfatto che molte delle vedute della santa sede marciano parallele con le sue vedute anti-comuniste e che su questo conto di proficua collaborazione in questo campo tra Inghilterra e Vaticano potranno portare, Churchill ha comin ciato a parlare di italia,lui ha sottolineato come in questo riguardo c’è un ancor più vicino identità di vedute tra Inghilter ra e Vaticano.Ha anche detto che gli ha fatto piacere della conversazione avuta con l’apostolico Nuncio in italia durante il suo re cente viaggio li.

Comunque,lui ha espresso qualche dubbio riguardo certe tendenze di sinistra da parte della Christian Democratic Party,e è felice che Don Sturzo non sia ancora ritornato in italia.Io l’ho rassicurato sui punti della democrazia cristiana,spiegandogli che bisognerebbe certamente seguire le direttive della santa sede;ed anche rivedere attenuando la sua idea riguardo Stur zo,ovviamente non farà ritorno in Italia,da quando la santa sede lo ha incaricato di rimanere in America.Io gli ho detto che la speranza del santo padre riguardo la situazione italiana migliori senza più conflitti o violenza,e che gli alleati riconoscerai no il lavoro fatto dagli italiani nella guerra di liberazione e che concederanno una pace caritatevole senza nemmeno punizio ni di vendetta.

Churchill ha risposto che l’italia avrà un eccellente accordo di pace e riceverà un sostanziale aiuto nella ricostruzione.Può assicurare questo in quanto la questione italiana è considerata di primaria importanza in Inghilterra assieme agli stati uniti e alla Russia.

L’unione sovietica sarà d’accordo a lasciare l’italia rigorosamente da sola,e gli Stati Uniti daranno tutto il possibile supporto morale e aiuto materiale,come accordi con gli interessi britannici.L’unica cosa che l’Italia non avrà in assoluto la li bertà politica.La Santa Sede non può essere completamente d’accordo con questa psicologica diminuzione ritenendo che questo porterà ad uno stato di perenne discordia e risultati nei futuri governi italiani.

Churchill,comunque,ha dichiarato che una tale mossa è necessaria poiché il fascismo e la sconfitta hanno causato una tale rovina che è impossibile che il popolo italiano sia posseduto da uno stato di calma mentale indispensabile se loro pro spettano di mettere loro stessi sulla strada della ricostruzione morale e materiale,usando metodi democratici.Questo por terà via diversi anni.Al momento,la collera del partigiano e il risentimento sono così acuti da lasciare il popolo italiano alle lo ro proprie risorse.

Osservando che io ero perplesso e affranto dalle sue parole,egli ha aggiunto che questo controllo politico sarà,comunque,brandito con la più totale discrezione e negli interessi dell’Italia.Lasciato a se stes so Churchill ha continuato,l’italia potrebbe,con un po’di mesi,cadere nella morsa del fascismo che l’ha portata alla sua rovina:se noi abbiamo commesso un imperdonabile errore ammettendo l’Italia nella fa miglia delle Nazioni Unite dopo la liberazione di Roma e di aver accettato essa come membro egualitario a san Francisco,in questo modo essa può oggi sedersi al pari di una potenza vincitrice, l’italia sarebbe stata altrimenti completamente rovina ta.

Non sarebbe stato possibile farle accettare alcun controllo.Libera di cercare il suo destino(così come agli statisti piace di re),l’Italia farebbe di tutto per incitare l’odio e antipatia degli altri paesi alleati,così che nessuno potrebbe aiutarla e lei po trebbe cadere nell’anarchia e nella miseria.

Churchill poi parlando della monarchia,che lui considera essere l’unica possibile mantenimento unitario in italia,da quando, accordandosi a lui,un Italia libera potrebbe rompersi di nuovo in piccoli stati.

Se la soluzione fosse lasciata alla volontà degli italiani che sono cechi al momento a causa della sconfitta,essi potrebbero mandare via la famiglia Savoia,e pentirsi poco dopo.Io gli ho chiesto come avesse pensato che fosse possibile far accettar loro la casa Savoia,senza farla sembrare un imposizione troppo ovvia.Lui ha risposto che la situazione si sta evolvendo spontaneamente nella direzione desiderata.La sinistra in italia sta perdendo prestigio.

A giudicare dal suo ultimo viaggio in italia nel 1944 dopo la liberazione di Roma e nel suo secondo viaggio nel 1945,più di un anno dopo,Churchill ha visto delle grandi differenze,e dei grandi svantaggi dei partiti di sinistra.Ha notato inoltre come il Comitato di Liberazione Nazionale fosse diventato estremamente nauseante agli italiani nel giro di poco meno di un anno. Dopo ha sottolineato che l’uomo qualunque è il segno tangibile della bassa marea segno della confusione e dell’incapacità politica a cui,non il popolo italiano,ma il complesso dei partiti politici è affondato.

Secondo lui,la particolarità dei comunisti è di aver perso la loro presa e il loro prestigio,con la corsa dei socialisti che vengono subito dopo.

Magari la democrazia cristiana sarà capace di sopravvivere,se la Santa Sede desse la sua propria direzione.

In ogni caso il rango e file del popolo italiano danno una tremenda evidente indifferenza a questo gioco di politica settaria.  Questa maggioranza indifferente e l’uomo qualunque andranno senza sforzo nella soluzione monarchica.I partiti della sini stra italiana,insieme con il Comitato di Liberazione Nazionale e lo spirito rivoluzionario sovversivo saranno del tutto distrutti dal rigoroso inverno entrante.

Gli Italiani  valuteranno la loro piena fiducia all’assistenza alleata e alla fiducia della casa savoia ai comandi esteri.Churchill vede anche che la soluzione monarchica potrà essere la scelta favorita per il Vaticano e darà quindi il suo sostegno.

Quando io gli ho chiesto il permesso di informare il papa riguardo la nostra conversazione,lo ha concesso volentieri, sot tolineando che stima molto Pio XII e che lo reputa un giudice capace delle idee che ha precedentemente esposto.

17 novembre 1945

 

 

 

Churchill dixit. Una totale libertà politica è l’unica cosa che mancherà all’Italia, che provocherà la debolezza dei futuri governi italiani. Tuttavia, Churchill ha affermato che tale mossa è necessaria. Il fascismo e la sconfitta bellica, infatti, hanno causato una rovina tale da rendere impossibile che il popolo italiano goda della tranquillità necessaria alla ricostruzione morale e materiale del Paese utilizzando un’affidabile prassi democratica. Churchill ha aggiunto che il controllo politico sarà effettuato con la maggior discrezione possibile e, comunque, sempre nell’interesse dell’Italia. Lasciata a se stessa, l’Italia precipiterebbe nel giro di pochi mesi in una forma di fascismo peggiore di quello che l’ha condotta alla rovina.



 

fonte:

 

 

 United States of America: National Archives and Records Administration - record group 226, entry 174, box 1, folder 2, top secret, Us embassy only


http://1997-2001.state.gov/www/regions/eur/nginv.pdf


http://www.governmentattic.org/2docs/FOIA_Logs_NARA-ADDRES_2001-2009.pdf

http://www.archives.gov/iwg/declassified-records/rg-226-oss/index.html#selected


http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/a-londra-dai-padroni-ditalia.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=churchill

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=inghilterra

Pubblicato da Gianni Lannes a 18:48

Invia tramite emailPostalo sul blogCondividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su Pinterest